Zandvoort

Circuito Informazioni tecniche
Luogo: Paesi Bassi Potenza: 9
Data: Non è in calendario Guidabilità: 13
Lunghezza della gara: 301.8km Accelerazione: 9
Giri: 71 Carico aerodinamico: Medio
Lunghezza circuito: 4.251 km Sorpassi: Normali
Velocità media: 235.49 Km/h Rigidità Sospensioni: Elevata
Gran Premi Disputati: 19 Consumo Carburante: Basso
Curve: 14 Consumo Pneumatici: Medio
Tempo di percorrenza corsia box (entrata/uscita): 22.5s Grado di aderenza: Elevato
Categoria: ex-F1
Record
Guarda i migliori tempi sul giro in qualifica di tutti i manager
Stagione Miglior giro in qualifica
S51, R10
5 Feb, 2016
Jukka Sireni 1:04.807s
Stagione Master
S68, R9
17 Gen, 2019
David Jones-Winkley 1:06.374s
Stagione Pro
S63, R6
20 Feb, 2018
Mihail Golovanov 1:07.194s
Stagione Amateur
S44, R15
5 Dic, 2014
Branislav Hrnjak 1:08.263s
Stagione Rookie
S44, R15
5 Dic, 2014
David Bittermann 1:10.868s
Guarda i migliori tempi sul giro in gara di tutti i manager
Stagione Record del circuito
S63, R6
20 Feb, 2018
Miel Soeterbroek 1:04.982s
Stagione Master
S63, R6
20 Feb, 2018
Rui Silva 1:06.053s
Stagione Pro
S63, R6
20 Feb, 2018
Kris Kilsby 1:06.877s
Stagione Amateur
S44, R15
5 Dic, 2014
Maxim Egorov 1:08.121s
Stagione Rookie
S44, R15
5 Dic, 2014
Bane Skakavac 1:09.789s
Descrizione

Zandvoort è di per sé una delle località balneari più famose in Olanda, in parte grazie alla sua vicinanza ad Amsterdam. Ci sono numerosi hotel sulla spiaggia per molti gusti diversi. Il terreno è composto da dune di sabbia, con pochi alberi. Questa caratteristica ha reso uno dei migliori strutture per la visione in Formula Uno. Essendo in una zona di dune, Zandvoort era leggermente ondulato e caratterizzato da dislivelli vari, in particolare la famosa curva Scheivlak, che girava verso il basso e a destra. Le curve erano di angolo e raggio molto diverse. Il tornante Tarzan alla fine del rettilineo dei box, è stata una delle curve più famose della corsa. Fino a quando la Formula Uno è andato una chicane-happy fu installata a Zandvoort, era un tratto di curva molto veloce. Quando il vento soffiava, la sabbia era un pericolo ulteriore.

Zandvoort è stato aperto nel 1948 ed ha ospitato alcuni eventi extra-campionato fino al 1952 quando ha ospitato il Gran Premio d'Olanda. Per i primi dieci anni, la pianificazione del Grand Prix è stata occasionale. Dal 1970 al 1985, quasi ogni anno un Gran Premio è stato ospitato a Zandvoort.

Le gare di Zandvoort hanno visto alcune memorabili battaglie. I piloti e costruttori inglesi dominarono in gran parte degli anni '60. In gara nel 1970, Piers Courage, un erede al gigante britannico della birra, Courage, si schiantò capovolgendosi con la macchina e bruciò. Courage non è sopravvissuto. Il gran lunga sotto-stimato e in gran parte dimenticato Jackie Ickx riportò la Ferrari alla vittoria nel 1971 dopo un veramente magnifico e prolungato duello sotto la pioggia con Pedro Rodriguez.
Jackie Stewart era allora capo della Grand Prix Drivers Association (GPDA). Tra le altre considerazioni di sicurezza, questo gruppo iniziò una campagna per il miglioramento del circuito. Dopo aver saltato 1972 perché la pista era considerata non sicura, le corse tornarono a Zandvoort nel 1973, dopo che furono spesi un milione di dollari per i miglioramenti. Roger Williamson ebbe la sfortuna di prove una delle nuove barriere Armco. Crollò parzialmente e agì come una fionda, lanciando la macchina di Williamson in aria. E 'atterrato sulla pista, a testa in giù e in fiamme. In uno scenario inquietante che ricorda Indy nel 1955, David Purley, amico intimo di Williamson, fermò la sua auto e cercò invano di liberare Williamson intrappolato mentre i comissari di pista rimasero a guardare, senza offrire alcuna assistenza. Quando il camion dei pompieri finalmente arrivò, era troppo tardi.

Il 1974 ha visto la Ferrari tornare alla gloria con Niki Lauda Clay Regazzoni che porta un secco uno-due. Nel 1975 James Hunt su Hesketh ha vinto la sua prima gara con un frubo cambio gommeda bagnato ad asciutto e poi abilmente tenute fuori nonostante la più potente Ferrari di Lauda negli ultimi giri.

L'australiano Alan Jones ha vinto nel 1979, completando una tripletta che aveva iniziato a Hockenheim e sviluppato a Osterreicchring.

La Ferrari è tornata nel gruppo dei vincitori nel 1982 con Didier Pironi, a meno di due mesi dopo la tragica morte del compagno di squadra Villeneuve a Zolder, in Belgio e un mese di distanza dalla sofferenza lesioni catastrofiche su se stesso ad Hockenheim, battè Nelson Piquet.

Rene Arnoux e Tambay Patrickalla guida delle Ferrari fecero un uno-due nel 1983. Che fù duplicato da Alain Prost e Niki Lauda nel 1984 su McLaren-Porsche.
Per il finale di Zandvoort un anno dopo, Prost e Lauda avrebbe invertito le cose, con Lauda superbamente vincitore della gara. Come la pista di Zandvoort, è stato l'ultimo anno anche per Lauda come pilota.

Il rispettato scrittore britannico, Nigel Roebuck, chiamato Zandvoort 'il più grande circuito per le corse che la F1 abbia mai conosciuto'. Nonostante questo attributo, Zandvoort scomparsi dal calendario della Formula Uno nel 1986 e non ha mai restituito. È privo di cose che davvero contano, come la suite e di strutture adeguate per le società principali. Non importa che da quasi tutti sia considerato un grande circuito per le corse.
Forse c'è qualche speranza, tuttavia, Zandvoort possa essere ripristinato, invece che per la F1 diventi un'altra pista atrocemente riempita di chicane . Il circuito ha subito importanti modifiche e migliorie, il che lo rende aggiornato alle regole moderne.

(Tratto da storia della Formula 1 da Jerry Dorich; www.circuit-zandvoort.nl)

Albo d'oro
Stagione Gara Vincitore Pole-position Giro veloce
1 2 Vladimir Islentiev
1h43:11.889s
Manuel Gonzalez
2:25.936s
Chris Whiting
1:13.005s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
2 15 Marcos Malfatti
1h36:01.827s
Giedrius Butkus
2:35.694s
Cristian Iorga
1:11.303s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
5 4 Petar Totev2
1h23:47.882s
Petar Totev2
2:14.343s
Maxim Kotov
1:08.728s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
6 17 Peter Helcmanovsky
1h23:39.993s
Peter Helcmanovsky
2:13.705s
Vladimir Islentiev
1:08.356s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
7 7 Maxim Kotov
1h22:04.313s
Maxim Kotov
2:12.066s
Harri Pakosta
1:07.311s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
9 17 Maxim Kotov2
1h31:20.517s
Gatis Laugalis1
2:27.425s
Gatis Laugalis1
1:06.945s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
12 4 Edijs Putniņš
1h22:08.285s
Edijs Putniņš
2:14.793s
Jari Aareskoski
1:07.692s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
15 11 Vladimir Islentiev2
1h21:29.646s
Vladimir Islentiev2
2:12.559s
Vladimir Islentiev2
1:06.555s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
18 8 Vladimir Islentiev2
1h21:05.095s
Vladimir Islentiev2
2:14.237s
Vladimir Islentiev2
1:06.389s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
25 7 Zdenek Hladik2
1h26:50.646s
Zdenek Hladik2
2:30.549s
Zdenek Hladik2
1:06.877s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
30 14 Justinas Smyšliajevas4
1h21:10.931s
Toygun Senler3
2:14.166s
Justinas Smyšliajevas4
1:06.552s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
33 4 João Monteiro
1h21:49.109s
Atis Praudins
2:14.384s
Jan Pavlicek
1:07.300s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
36 1 Toygun Senler4
1h23:22.261s
Toygun Senler4
2:32.518s
Wojciech Uzikowski
1:06.417s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
41 8 Toygun Senler5
1h25:31.259s
Rimantas Sagatas2
2:12.238s
Toygun Senler5
1:06.597s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
44 15 Maja Soren
1h20:54.907s
Roland Postle
2:13.061s
Maja Soren
1:06.517s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
51 10 Jan Pavlicek
1h20:23.106s
Jukka Sireni
2:10.709s
Jukka Sireni
1:06.182s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
57 3 Christos Bobolis3
1h20:40.443s
Christos Bobolis3
2:10.761s
Justinas Smyšliajevas4
1:05.098s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
63 6 Radek Sus
1h20:20.268s
Radek Sus
2:10.890s
Miel Soeterbroek
1:04.982s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara
68 9 Ioannis Dimitroglou4
1h20:41.778s
Ioannis Dimitroglou4
2:11.796s
Christos Bobolis4
1:05.582s
Risultati qualifiche
Sommario della gara | Riguarda la gara